ECUMENISMO Grandi passi verso Dio

Oratori e circoli anspi “Il dono dei talenti”
23 Gennaio 2019
GMG 2019 La diocesi a Panama è presente
23 Gennaio 2019
Show all

ECUMENISMO
Grandi passi verso Dio

La Diocesi di Altamura – Acquaviva –Gravina C’E’

Si sta per chiudere la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.
Iniziata lo scorso 18 gennaio 2019 con l’incontro della Chiesa Cattolica di Altamura-Acquaviva-Gravina, la Chiesa Cristiana Evangelica Battista di Altamura-Acquaviva-Gravina, la Chiesa Cristiana Avventista del 7° Giorno di Altamura – Gravina, la Chiesa Cristiana della Grazia di Acquaviva delle Fonti e la Chiesa Cristiana Pentecostale di Acquaviva della Fonti, presso la Chiesa Cristiana Evangelica Battista di Via Alcide de Gasperi di Gravina in Puglia, con un intermezzo lunedì 21 gennaio 2019 nella Chiesa Sacro Cuore di Acquaviva delle Fonti, l’iniziativa terminerà il prossimo 25 gennaio 2019 nella Chiesa Sant’Anna di Altamura.

Movimento universale tendente all’unione di tutte le Chiese cristiane e in senso più lato alla ricerca di un punto d’incontro fra le grandi religioni monoteiste ha come punto di partenza la comune fede nella Trinità: in Dio Padre, in Dio Gesù Cristo Figlio e in Dio Spirito Santo.

E’ il movimento che tende all’unità dei cristiani e che comprende “attività e iniziative che, a seconda delle varie necessità della Chiesa e opportunità dei tempi, sono suscitate e ordinate a promuovere l’unità dei Cristiani”.

La ricerca dell’unità dei cristiani, iniziata da Papa Giovanni XXIII, continuata da Papa Paolo VI, proseguita da San Giovanni Paolo II, perseverata da Papa Benedetto XVI, è un compito sempre più urgente della Chiesa cattolica. L’ecumenismo – da distinguere dal dialogo interreligioso – trova il suo fondamento nel testamento lasciatoci da Gesù stesso la vigilia della sua morte: “Ut unum sint” (Gv 17,21). Il Concilio Vaticano II ha descritto l’impegno a favore dell’unità dei cristiani come uno dei suoi principali intenti e come un impulso dello Spirito Santo.

L’Ecumenismo vero non c’è senza interiore conversione e purificazione della memoria, senza santità di vita in conformità con il Vangelo, e soprattutto senza un’intensa e assidua preghiera che faccia eco alla preghiera di Gesù. Lo stesso Papa Francesco lo sottolinea in suo discorso attribuendo all’ecumenico un “lavoro in perdita”.

La Redazione

96 Total Views 3 Views Today