Presbiteri e Diaconi, Diocesani e Religiosi

Ripartiamo …dalla gioia
21 Settembre 2014
Non lasciamoci rubare la gioia dell’evangelizzazione
11 Ottobre 2014

Presbiteri e Diaconi, Diocesani e Religiosi

Ai Reverendissimi
Parroci, Vicari Parrocchiali, Presbiteri tutti
Diocesani e Religiosi
e p. c. Ai Diaconi Permanenti
e Diacono Don Renato

Carissimi,

sento la doverosa e affettuosa esigenza di scrivervi, dopo la riunione del Consiglio Presbiterale del 12 settembre u.s., per comunicarvi quanto è emerso in quella seduta circa il cammino pastorale che, insieme con voi e con tutto il Popolo di Dio, ci apprestiamo a riprendere.

Per me sarà, a Dio piacendo, il primo Anno Pastorale che vivrò in questa nostra Chiesa particolare; e non vi nascondo, dopo questi primi dieci mesi trascorsi con e in mezzo a voi, sentimenti di trepidazione e sorprese positive, che certamente mi riserverete!

Nell’allegato articolo, che ho scritto per “COMUNITÀ IN CAMMINO” e che affido alla vostra benevola e attenta lettura, ho voluto indicare temi, tempi e momenti del nostro itinerario pastorale.
Pertanto, ritengo superfluo aggiungere altro, perché poi di che parlo il 18 di ottobre nell’Assemblea Diocesana?
A questo punto, invece, desidero comunicarvi alcune decisioni che ho preso, circa trasferimenti di Parroci e di Vicari parrocchiali, e alcune nomine che ho fatto negli Uffici Pastorali Diocesani.
Trasferimenti:
Don Giovanni Monitillo, Parroco di Santa Teresa in Altamura;
Don Giuseppe Cifarelli, Vicario parrocchiale del SS. Crocifisso in Gravina in P.;
Don Francesco Elia, Vicario parrocchiale della SS. Trinità nella chiesa della Trasfigurazione in Altamura;
Don Michele Lorusso jr., Vicario parrocchiale del SS. Crocifisso in Santeramo in Colle;
Don Giuseppe Chironna, Cappellano dell’Ospedale della Murgia;
Don Vito Incampo, Collaboratore parrocchiale di S. Giovanni Bosco in Altamura;
Don Nicola Lorusso, Cappellano della chiesa di S. Emidio in Gravina.
Nomine negli Uffici Pastorali:
Don Angelo Cianciotta, Responsabile per la Formazione Permanente dei Presbiteri;
Don Antonio Scaramuzzi, Vice Direttore dell’Ufficio Catechistico;
Don Francesco Elia, Direttore dell’Ufficio Missionario;
Don Giuseppe Cifarelli, Direttore dell’Ufficio Liturgico;
Mons. Domenico Giannuzzi, Direttore della Caritas Diocesana;
Don Giuseppe Loviglio, Direttore dell’Ufficio Migranti;
Don Vincenzo Saracino, Direttore del Servizio per la Pastorale Giovanile;
Don Francesco Granieri, Referente per la Pastorale Vocazionale;
Don Giuseppe Logruosso, Referente per la Pastorale degli ORATORI;
Don Vincenzo Lopano, Referente per gli SCOUTS;
Don Giuseppe Loizzo, Direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali;
Don Tommaso Lerario, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale della Salute;
Don Michele Lorusso jr., Vice Direttore dell’Ufficio per la Pastorale della Salute;
Don Rocco Scalera, Incaricato del Segretariato per l’Ecumenismo e il Dialogo;
Don Vito Cassese, Delegato per le Aggregazioni Laicali (Associazioni e Movimenti Ecclesiali).
Altre nomine:
Don Nicola Chiarulli, Delegato per il Convegno Ecclesiale di Firenze (novembre 2015);
Don Michele Lombardi, Assistente Unitario e degli Adulti di Azione Cattolica.
Restano confermati, ovviamente, tutti gli altri incarichi.
Ai nuovi incaricati porgo i miei auguri per un buon lavoro, mentre esprimo un grande grazie a coloro che, negli anni passati, hanno lavorato nei vari Uffici: il Signore ve ne renda merito.
Vi comunico, inoltre, che lunedì 22 settembre u.s. P. Giovanni Volmir Dos Santos, pf, mi ha comunicato la sua partenza per il Brasile, ove desidera chiarire la propria posizione canonica con il suo Ordinario.
Anche Don Giovanni Monaco, sdb, lascia la Comunità di Santeramo in Colle, per passare a quella di Bari: lo sostituisce Don Giuseppe Resta, sdb; così come, è partito per la Francia P. Gustavo Pez, cmf, Vicario parrocchiale di S. Maria del Carmine in Altamura: al suo posto, è stato destinato P. Lambert Okere, cmf.
Un grazie ai partenti e un benvenuti ai nuovi arrivati in Diocesi!
Infine, vi comunico che sabato 6 dicembre p.v., nella Concattedrale di Gravina, ordinerò Presbitero il diacono Renato de Souza, dje (Associazione privata clericale di diritto diocesano, cui ho rinnovato il riconoscimento per un altro anno “ad experimentum”).
Per quanto riguarda i Ritiri Spirituali mensili per i Presbiteri e per i Diaconi, sentito il parere del Consiglio Presbiterale, veniva proposto e accolto un itinerario di meditazione, da affidare ad una o più voci, sul tema della Formazione umana del Presbitero. Il tutto, a cominciare dal Ritiro Spirituale di Novembre p.v. (il terzo venerdì, come negli altri mesi), perché in Ottobre (venerdì 17) avremo in mezzo a noi Mons. Sławomir Oder, Vicario Giudiziale del Tribunale Ordinario della Diocesi di Roma, già Postulatore nella Causa di Beatificazione e Canonizzazione di Giovanni Paolo II.
In conclusione, volevo mettervi al corrente che, nei giorni scorsi, ho consegnato nelle mani di S.E. Mons. Michele Castoro, Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, la somma di € 5.000,00, quale contributo da parte della nostra Diocesi in favore delle popolazioni del Gargano colpite dalla disastrosa alluvione. Nel ringraziare me e l’intera “sua Diocesi di origine”per il gesto di solidale vicinanza, Mons. Castoro mi ha assicurato che l’intera somma è stata destinata a soccorrere le famiglie più bisognose.
In attesa di incontrarvi, porgo a tutti e a ciascuno un caro e fraterno saluto, unito ad una particolare benedizione.
Altamura, 26 settembre 2014, Memoria dei Santi martiri Cosma e Damiano

+ don Giovanni

1029 Total Views 3 Views Today