Gravina. A SS. Crocifisso si celebra la festa liturgica di San Sebastiano

La città di Gravina in Puglia si prepara a celebrare nel segno della devozione – e nel pieno rispetto della normativa anti-Covid19 – il culto di San Sebastiano, militare romano, martire per aver sostenuto la fede cristiana.

La seconda edizione della festa liturgica, promossa dalla comunità parrocchiale SS. Crocifisso guidata da don Giuseppe Loizzo, è in programma domani, Mercoledì 20 Gennaio 2021. Nel giorno in cui si commemora il Santo Protettore di atleti, soldati e vigili urbani, infatti, l’Arcivescovo Mons. Giovanni Ricchiuti presiederà alle 11.00 la celebrazione eucaristica alla presenza di una rappresentanza dei vigili urbani e del nuovo Comandante di Polizia Locale di Gravina, Magg. Simone Lamuraglia.

La festa parrocchiale volgerà poi al termine con la santa messa serale delle 19.00, accompagnata dalla preghiera di affidamento al Santo in tempo di pandemia. Nel giorno di vigilia invece, sempre alle 19.00, sarà don Giovanni Giove, Vicario parrocchiale della SS. Trinità nella chiesa della Trasfigurazione di Altamura, a presiedere la Celebrazione Eucaristica.

Vivere la fede come testimonianza fino al martirio. Questo il tema centrale che racchiude il significato più profondo della ricorrenza religiosa. “Nel III secolo San Sebastiano – ricorda Papa Francesco nella Cristus Vivit, esortazione apostolica in cui viene spiegato come rendere le nuove generazioni attrici e protagoniste nella Chiesa – era un giovane capitano della guardia pretoriana che parlava di Cristo dappertutto e cercava di convertire i suoi compagni, fino a quando gli ordinarono di rinunciare alla sua fede. Poiché non accettò, gli lanciarono addosso una pioggia di frecce, ma sopravvisse e continuò ad annunciare Cristo senza paura. Alla fine lo frustarono fino ad ucciderlo”.

(Articolo a cura di Michele Laddaga)

 

 

 

Scarica la locandina

 

(M.L.)

129 Total Views 3 Views Today