Caritas e Chiesa ortodossa in campo per aiutare i profughi ucraini. Scopri come!

Quaresima. Ricchiuti: siate infaticabili seminatori di bene, bontà e amore
2 Marzo 2022
Il 5 marzo l’inaugurazione del Parco culturale e Centro sportivo “DM 10”
4 Marzo 2022
Show all
La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana, il 28 febbraio, ha invitato “a sostenere la raccolta fondi, avviata da Caritas Italiana, per far fronte ai bisogni immediati delle popolazioni vittime del conflitto, chiamando anche alla prossimità con le sorelle e i fratelli ucraini che sono nel nostro Paese. In questa fase è importante non disperdere le azioni ma seguire le indicazioni che Caritas Italiana fornirà in base all’evoluzione della situazione”.
A tal fine, in accordo con l’Arcivescovo, Mons. Giovanni Ricchiuti, la caritas diocesana in collaborazione con l’ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso invia alle Comunità parrocchiali la seguente comunicazione:
1. Viviamo questo tempo guidati dalle parole di Gesù che chiama Beati coloro che operano per la pace. In questi giorni non manchino parole, preghiere, digiuni per chiedere al Signore la pace in Ucraina.
2. Abbiamo costituito un Fondo di Solidarietà per le popolazioni ucraine. È possibile inviare il proprio contributo a: Diocesi di Altamura – Gravina – Acquaviva delle Fonti (Caritas Diocesana) Banca ALTA MURGIA – IBAN: IT12H0705641330000010104397 Causale: Fondo di Solidarietà per le popolazioni ucraine.
3. In vista di una possibile accoglienza di nuclei familiari o persone invitiamo i parroci, le comunità religiose e le caritas parrocchiali a comunicare eventuali disponibilità di famiglie o volontari (nome, cognome, telefono, e-mail) scrivendo a: info@caritasaltamura.it.
4. La Caritas diocesana al momento non organizza direttamente raccolte di viveri, medicinali o altro. Vi comunicheremo, nel tempo, eventuali iniziative che potremmo condividere con chi ci chiede informazioni.
Inoltre, la caritas diocesana in collaborazione con l’ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso ha attivato una cooperazione con la Diocesi Ortodossa Romena d’Italia nella persona di p. Floring Carlig, responsabile degli aiuti umanitari in Romania.

Chi lo desidera potrà sostenere una raccolta di latte in polvere, tonno, fette biscottate, pannolini, coperte, vestiti per bambini (non adulti) destinata ai centri di accoglienza dei rifugiati ucraini in Romania portando il suddetto materiale nelle seguenti sedi da venerdì 4 marzo:

  • Altamura: via Bencivenga 26 (Altamura) dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 (da lunedì al venerdì). Per info: 3891999851.
  • Gravina: presso Parrocchia SS. Crocifisso (via Aspromonte) dalle ore 17.00 alle ore 18.00 (dal lunedì al venerdì).
  • Acquaviva: Emporio “Le sette ceste” (via mons. Laera, 67) dalle ore 11.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 19.00 (dal lunedì al venerdì).
  • Santeramo: Centro caritas interparrocchiale (via Collodi, 25) dalle ore 16.00 alle ore 17.30 (dal lunedì al venerdì).
  • Spinazzola: Emporio “papa Innocenzo XII” (corso Vittorio Emanuele 254) dalle ore 10.00 alle ore 11.00 (sabato).
  • Poggiorsini: Parrocchia Maria SS. Addolorata dalle ore 17.00 alle ore 20.00 (dal lunedì al venerdì). Per facilitare la raccolta le Caritas parrocchiali potrebbero anche utilizzare i propri ambienti ma, in seguito, tutto ciò che verrà raccolto dovrà essere trasportato dalle parrocchie stesse alle sedi indicate.

225 Total Views 3 Views Today