Emergenza Coronavirus. Le misure preventive adottate dall’Ospedale Miulli

Coronavirus, CEI: «Sussidi ed iniziative per la preghiera personale e familiare»
11 Marzo 2020
Sette anni con Francesco, per Francesco
13 Marzo 2020
Show all

L’Ospedale Regionale “Miulli” di Acquaviva delle Fonti ha disposto delle misure preventive per gestire e contenere l’emergenza epidemiologica causata da Covid-19.

I dettagli:

SOSPENSIONE

É stata disposta la sospensione immediata e sino a future indicazioni  delle seguenti attività:

  • Visite ambulatoriali
  • Esami strumentali diagnostici e operativi
  • Day service

Tale sospensione è anche cogente per tutta l’attività in libera professione intramoenia.

 

SONO FATTE SALVE:

  • richieste recanti motivazioni di urgenza (codice di priorità U)
  • somministrazioni programmate di farmacoterapia, non differibili
  • controlli post-chirurgici
  • dialisi
  • prestazioni oncologiche-chemioterapiche
  • attività erogate dal centro emostasi e trombosi
  • radioterapia
  • donazione di sangue
  • COrO (Centro Orientamento Oncologico) e prestazioni correlate

 

 

CUP

È sospesa con decorrenza immediata e sino a future indicazioni l’attività front office del CUP. Le prenotazioni urgenti potranno essere effettuate chiamando il numero 080.3054300 o per via telematica sul sito www.miulli.it.

 

PUNTI DI ACCESSO

  • L’accesso al Pronto Soccorso è consentito solo dall’ingresso esterno ed esclusivamente dai pazienti che necessitano di prestazioni urgenti.
  • Il resto dell’utenza può accedere alla struttura attraverso l’ingresso principale.

 

PER TUTTE LE ATTIVITÀ NON SOSPESE SI ADOTTERANNO I SEGUENTI CRITERI:

  • gli accessi degli utenti avverranno in orari prestabiliti e comunicati in fase di chiamata-convocazione.
  • prima del ricovero ci potrà essere un triage preliminare (anche telefonico) da parte del Personale.
  • sarà fornita mascherina chirurgica agli utenti con sintomatologia respiratoria.
  • il paziente potrà avere un solo accompagnatore anche al fine di garantire l’opportuna distanza di sicurezza tra gli utenti.
  • il ricovero nelle diverse unità operative sarà eseguito a livello centrale al piano -1 negli spazi oggi adibiti a “prericovero”.

 

LIMITAZIONI DELL’ACCESSO

  • È vietato l’accesso ad utenti che non necessitano di prestazioni.
  • Qualora necessario, l’accesso ai reparti di degenza sarà consentito esclusivamente durante l’orario di visita ad un solo visitatore, preventivamente autorizzato, per paziente.
  • L’accesso degli informatori scientifici dei farmaci e dei dispositivi medici non sarà consentito, salvo non rivesta carattere d’urgenza correlata alla sicurezza d’uso di specifici prodotti.
  • L’accesso dei tirocinanti non sarà consentito, con eccezione dei medici specializzandi e dei medici di medicina generale in formazione.
  • L’accesso dei volontari delle associazioni accreditate non sarà consentito, fatta eccezione per quelle organizzate a supporto dell’assistenza.

 

 

426 Total Views 3 Views Today