San Michele Arcangelo in “peregrinatio” tra le parrocchie di Gravina

Acquaviva. Domani i festeggiamenti in onore di Maria SS. Addolorata
14 Settembre 2020
Gravina. Domani si celebra la Solennità di San Pio da Pietrelcina
22 Settembre 2020
Show all
San Michele Arcangelo, Angelo difensore della Chiesa e agnello immolato per noi, in pellegrinaggio tra i luoghi sacri di Gravina in Puglia.
La comunità gravinese si prepara a rivivere anche quest’anno – nel pieno rispetto delle norme antiCovid – la Solennità liturgica in onore del Santo Patrono della città del grano e del vino e compatrono della nostra Diocesi, in programma il prossimo 29 Settembre. L’edizione 2020 della sentita manifestazione religiosa non delude – nonostante le necessarie restrizioni dettate dalla pandemia ancora in atto – le aspettative della vigilia e presenta una novità assoluta: un viaggio, da vivere con fede e profonda devozione tra le parrocchie del centro abitato, che vedrà protagonista la Venerata Immagine del Santo. Saranno infatti ben 11 le chiese del paese che, a partire da questa sera, avranno l’onore di ospitare quotidianamente – nell’osservanza dei protocolli di sicurezza – la sacra effigie, di chiedere l’intercessione del Santo e di rendergli il giusto omaggio.
Il programma di giornata con gli orari delle messe curato da ciascuna parrocchia verrà reso noto di giorno in giorno attraverso i canali social della Diocesi. Sarà invece compito del Comitato Festa e dell’omonima Confraternita provvedere al trasporto dell’Immagine. «Accogliamo con gioia e fede la venerata immagine del nostro Patrono – spiega Don Giovanni Bruno, parroco rappresentante di Zona – e disponiamoci a celebrare intorno a Lui momenti di preghiera, di lode e di intercessione per tutti i bisogni della nostra Città e delle famiglie più provate e a vivere più unitariamente il momento della concelebrazione insieme al nostro pastore».
Il programma religioso della giornata di Martedì 29 Settembre prevede le Sante Messe al mattino (8.30, 10.30, 12.00) presso la Basilica Concattedrale. I solenni festeggiamenti entreranno poi nel vivo con la celebrazione Eucaristica serale presieduta dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Ricchiuti, fissata alle 19 in piazza Benedetto XIII.  A seguire, la cerimonia di consegna delle chiavi della città al Santo.
Si rinnova dunque un appuntamento con la storia. Da secoli, dal 500 d.C. circa, la città di Gravina celebra la festa religiosa del Suo santo Patrono, puro Spirito, capo della Schiera Angelica che è dinanzi a Dio, creata prima della creazione del mondo. Michele, nome ebraico che vuol dire “Chi come Dio?”, viene ricordato due volte nel libro di Daniele come protettore particolare del popolo eletto. La guerra celeste e la conseguente sconfitta delle potenze diaboliche, fa da prototipo di quanto dovrà accadere sulla terra. Michele è l’angelo difensore della Chiesa e la sua vittoria è la vittoria dei redenti per mezzo del sangue di Cristo, l’agnello immolato per noi.
A seguire il programma completo del pellegrinaggio della statua del Santo nelle parrocchie di Gravina (Alle ore 20.00 è prevista l’accoglienza in ogni comunità parrocchiale):
17-09-2020: parrocchia Spirito Santo; 18-09-2020: parrocchia Mater Ecclesiae; 19-09-2020: parrocchia S.S. Pietro e Paolo; 20-09-2020: parrocchia Madonna delle Grazie; 21-09-2020: parrocchia SS. Crocifisso; 22-09-2020: parrocchia San Domenico; 23-09-2020: parrocchia Gesù Buon Pastore; 24-09-2020: parrocchia San Francesco; 25-09-2020: parrocchia S.S. Nicola e Cecilia; 26-09-2020: parrocchia S. Giovanni Evangelista; 27-09-2020: parrocchia San Giovanni Evangelista; 28-09-2020: Basilica Concattedrale.
2

366 Total Views 6 Views Today