Gravina. Oggi si celebra San Francesco d’Assisi

La Chiesa celebra oggi la Giornata per la Carità del Papa
4 Ottobre 2020
Altamura celebra la Madonna del Rosario
7 Ottobre 2020
Show all

La comunità parrocchiale San Francesco D’assisi di Gravina in Puglia celebra quest’oggi la solennità liturgica dedicata al Santo patrono d’Italia a cui è dedicata la chiesa.

Al triduo eucaristico predicato da don Paolo Vito Dantile e conclusosi ieri, Sabato 3 Ottobre 2020, seguiranno nel giorno di festa le sante messe del mattino in programma alle 9.30 e alle 11.15 e la Solenne Celebrazione Eucaristica delle 19.00 presieduta dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Ricchiuti. Durante la Santa Messa avrà luogo, come da tradizione, il momento dell’accensione della lampada votiva di San Francesco a cura del sindaco della città di Gravina in Puglia, Alesio Valente.

Convertitosi a Cristo da una giovinezza gaudente e spensierata, Francesco prende alla lettera le parole dei Vangelo e fa della sua vita una imitazione di Gesù povero e tutto proteso a compiere la volontà del Padre. In una conformazione e trasformazione tale che « da Cristo prese l’ultimo sigillo», come dice Dante (Paradiso, 11, v.107): « portare le stigmate della Passione nel suo corpo » (cf Gal 6,17). Francesco si allontana dall’antica e tradizionale concezione della vita monastica. Egli crea una « fraternità »; i grandi ordini francescani che da lui hanno origine — Minori, Conventuali, Cappuccini — trovano in Francesco più che una regola, uno stile di vita.

La forma di santità vissuta da Francesco si è diffusa nel mondo attraverso il Terz’Ordine e unisce tutti coloro che pongono lo spirito al di sopra della lettera e l’amore prima della giustizia. La sua azione missionaria, la predicazione evangelica di pace e bene sono andate al cuore dei popoli e delle classi sociali spesso in lotta fra loro. Pochi uomini hanno avuto tanto influsso nella società del loro tempo e oltre, come Francesco. La sua visione ottimistica della creazione, espressa nel Cantico di frate sole, il suo amore per « madonna Povertà », il suo spirito evangelico intrinsecamente e dinamicamente innovatore e riformatore in piena adesione alla Chiesa, sono messaggi vivi per il mondo attuale. Con santa Caterina da Siena è patrono principale d’Italia.

Tutte le celebrazioni ed i momenti di preghiera si terranno nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19.

 

Scarica la locandina in allegato.

51 Total Views 6 Views Today