“Da corpo a corpo…dalla Parola alla Vita!”: Venerdì 15 Gennaio il primo incontro

Il Centro Diocesano vocazioni propone il “rosario vocazionale”
13 Gennaio 2021
Il 14 Gennaio meditazione sul libro del Qohelet dalle cinque Meghillot
13 Gennaio 2021
Show all
“Da corpo a corpo…dalla Parola alla Vita”, si intitola così il percorso di discernimento curato dal settore adulti dell’Azione Cattolica Diocesana. La proposta, al via tra due giorni, prevede cinque incontri di testimonianza accompagnati dai cinque verbi di cui Papa Francesco ha voluto farci dono nell’Enciclica dell’Evangelii Gaudium: #fruttificare, #accompagnare, #coinvolgere, #prendere l’iniziativa e #festeggiare.
 
Il primo appuntamento, da vivere in diretta streaming sul canale Youtube della nostra Diocesi, è in programma Venerdì 15 Gennaio alle 19.30 e sarà impreziosito dalla testimonianza dei coniugi Liborio Guida e Irene Scalera.
L’incontro «è stato pensato – spiegano i promotori dell’iniziativa – per dare ascolto alle esortazioni del Papa accolte dall’Azione Cattolica Nazionale e alla volontà di cercare di dare concretezza alle parole che spesso ci stimolano e ci spingono alla ricerca di un percorso. La testimonianza, come metodo di discernimento non vuol essere vissuta come un semplice racconto quanto piuttosto, un vivere con maggiore consapevolezza processi di cambiamento e di maturità insiti in ciascuno di noi. A volte frutto di cammini spirituali, altre volte frutto della volontà di ricercare nuovi stimoli e nuovi percorsi di analisi di vita per entrare nel profondo della quotidianità».
«Le parole, nello specifico la parola di questo primo incontro “ Fruttificare”, sono – aggiungono – e saranno il leitmotiv per dare concretezza ad un cammino che in maniera trasversale coinvolge famiglie, giovani e ragazzi. Il messaggio che si vuol far cercar di passare è che continuamente, attraverso i nostri comportamenti, gettiamo inconsapevolmente dei semi, innestando dei processi di cui non immediatamente ne vedremo i frutti. 
La testimonianza della coppia, vuol essere e vuol fare sintesi di questo processo affinchè, facendo memoria del proprio passato, alla luce di un percorso di Fede accompagnato dalla presenza di guide sia laicali che sacerdotali, si possano cogliere sviluppi che danno fondamento a nuovi motivi di speranza e rinascita. Chiudendo fuori lo scoraggiamento, aprendoci con coraggio al nuovo, ai cambiamenti che in questo tempo particolare stiamo vivendo».

 

 

Scarica le locandine in allegato.

 

(Articolo a cura di Michele Laddaga)

201 Total Views 3 Views Today