Prestito e riproduzione beni culturali di proprietà ecclesiastica

 
Il complesso dei beni culturali di proprietà di questa Diocesi costituisce un patrimonio di carattere storico, artistico e religioso di notevole interesse e valore, che la Diocesi intende valorizzare. In particolare, questo patrimonio richiede il rispetto delle norme ecclesiastiche indicate nei documenti della Conferenza Episcopale Italiana (Norme del 1974 e Orientamenti del 1992), delle direttive della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa e delle norme per la riproduzione e il prestito dei beni culturali di proprietà ecclesiastica della Conferenza Episcopale Pugliese del 10 giugno 2003. Inoltre, nel favorire la collaborazione tra la Chiesa e la Pubblica Amministrazione,nel rispetto dell’Accordo di Revisione del Concordato firmato nel 1984 e dell’Intesa per i Beni Culturali del 1996, la Diocesi accoglie e fa proprie le norme statali relative alla tutela del patrimonio storico-artistico