Santeramo. Trafugate le reliquie di Sant’Erasmo, Ricchiuti: «Fatto sconcertante. Preghiamo e speriamo»

Nel weekend c’è “Missio Giovani Next Generation – L’evento”
23 Aprile 2021
58ª Giornata delle Vocazioni: il materiale proposto dall’Ufficio Diocesano
23 Aprile 2021
Show all

Le reliquie di Sant’Erasmo sono state sottratte dalla Chiesa Madre di Santeramo in Colle. Il furto si sarebbe verificato nella tarda serata di ieri, giovedì 22 aprile 2021.
«Un fatto davvero sconcertante, quasi incomprensibile: furto non di denaro o di oggetti d’oro o d’argento ma la reliquia di Sant’Erasmo, vescovo e martire, veneratissimo patrono di Santeramo in Colle e dei Santermani tutti». É il commento dell’Arcivescovo, Mons. Giovanni Ricchiuti.
«Ricordo con commozione quel giorno trascorso a Gaeta – aggiunge Ricchiuti – con l’allora parroco della Chiesa Madre di Santeramo, il carissimo don Vito Nuzzi, e una bella rappresentanza di Santermani, per ricevere e portare una reliquia del santo vescovo e martire. Poi la festosa accoglienza della città tutta e il bel reliquiario che gelosamente custodito costituiva davvero un “tesoro” spirituale e caro a tutti noi».
«Anche io lancio un accorato appello – conclude l’Arcivescovo – in piena sintonia con il carissimo sindaco di Santeramo, Fabrizio Baldassarre, perché questo nostro fratello, che ha compiuto questo gesto sacrilego, ascolti la “supplica” della comunità ecclesiale e civile, e restituisca subito nei modi e nei tempi che gli sembreranno più opportuni la reliquia di Sant’Erasmo. Preghiamo e speriamo, santermani carissimi tutti!».

62 Total Views 1 Views Today